ingrandisci testo [A] [A] [A]

Attività svolta

La società ha proseguito nel 2013 la realizzazione di numerosi e qualificati interventi a favore dei soci, svolti prevalentemente nell'ambito urbano di Bologna ma anche in altre province, impiegando nelle varie attività tecniche e di supporto quasi esclusivamente proprio personale dipendente, ed operando nel rispetto della vigente normativa sui contratti pubblici.
La società adotta un Sistema di qualità certificato da ente accreditato, a norma UNI EN ISO 9001/2008.
Dal 2012 la società ha anche implementato un Modello organizzativo per la prevenzione dei reati ai sensi del D. Lgs. 231/01, adottando un Codice Etico e introducendo specifiche procedure e verifiche affidate ad un apposito Organo di Vigilanza.
Si riepilogano di seguito le principali attività svolte a favore dei diversi Soci.

 

 


Comune di Bologna

Piano particolareggiato Bertalia-Lazzaretto

La società ha curato, a suo tempo, un Concorso Internazionale di Progettazione, che ha portato all'individuazione del progettista incaricato della progettazione definitiva ed esecutiva degli insediamenti universitari e di una consulenza urbanistica generale sull'assetto dell'intera zona. Nel 2010 è stata firmata una Convenzione in base alla quale il Comune ha affidato alla Finanziaria Bologna Metropolitana la progettazione delle opere di urbanizzazione a rete sotterranee dell'intero comparto, per un importo presunto di circa 6.500.000 €, delle quali è già stato ultimato il progetto definitivo. Nel 2012 si è avviata una impegnativa conferenza di servizi sul progetto definitivo, che ha visto coinvolti circa venti enti autorizzativi e di controllo e società pubbliche interessate (oltre a tutti i settori interessati dell'amministrazione comunale), che si è conclusa nel corso del 2013; successivamente è iniziata, per taluni limitati aspetti, la progettazione esecutiva. Nell'ambito di questa attività la società svolge anche funzioni di supporto ai Responsabili del procedimento del Comune di Bologna per il coordinamento generale dell'attuazione del Piano particolareggiato.
Nel maggio 2013 alcuni proprietari di terreni siti nel compendio del Lazzaretto-Bertalia hanno presentato ricorso presso il TAR dell'Emilia-Romagna contro il Comune di Bologna, la Finanziaria Bologna Metropolitana ed i singoli progettisti richiedendo l'annullamento delle convenzioni attuative del Piano e di tutti gli atti connessi ed il risarcimento di pretesi danni patiti e conseguenti. La società ha pertanto collaborato e sta tuttora collaborando con i vari uffici comunali per l'individuazione di una soluzione di variante al Piano che possa contribuire al superamento del contenzioso così instaurato.
La convenzione sopra citata ha avuto termine al 31 dicembre 2013, e sono attualmente in corso i contatti fra Finanziaria Bologna Metropolitana e Comune per il suo rinnovo, anche tenuto conto della suddetta esigenza, emersa al termine dell'anno 2013, di provvedere all'aggiornamento del Piano Particolareggiato.

 

Interventi sulla rete viaria cittadina

Alla società è stato affidato il compito di effettuare la progettazione esecutiva e la successiva direzione lavori, compresi l'assistenza, la contabilità ed il coordinamento della sicurezza, di diversi interventi volti a migliorare la sicurezza, veicolare e pedonale, della esistente viabilità cittadina. Negli anni 2010 - 2013 sono stati progettati ed eseguiti due interventi che hanno interessato quasi tutti i quartieri di Bologna: il primo riguardava la realizzazione di impianti semaforici, il secondo la riqualificazione di fermate dell'autobus. Durante il 2013 sono stati conclusi i lavori relativi ai seguenti interventi:
- Percorsi Sicuri Casa-Scuola: i lavori sono iniziati nel febbraio 2012 e terminati nel marzo 2013, nei quartieri San Donato, Borgo Panigale, Navile, Saragozza e Reno; importo lavori circa 1.100.000 €;
- Accessibilità alla linea di trasporto pubblico 14, con interventi sulle vie Andrea Costa e Massarenti, per la riqualificazione del canale stradale; i lavori sono iniziati nel maggio 2012 e terminati nel marzo 2013; importo lavori 1.000.000 €;
- "Zone 30" (solo coordinamento della sicurezza in fase esecutiva): interventi per garantire il rispetto del limite di velocità nelle aree residenziali in quasi tutti i quartieri cittadini; i lavori sono iniziati nel maggio 2012 e si sono conclusi nel settembre 2013; importo lavori 1.400.000 €.

 

Controlli sugli impianti termici ai sensi della legge 10/91 e del DPR 412/93

Nel mese di giugno 2011 è stata sottoscritta una apposita convenzione con la quale il Comune di Bologna ha demandato a Finanziaria Bologna Metropolitana l'esecuzione dei controlli sugli impianti termici nel territorio comunale ai sensi delle norme vigenti che pongono a carico dei comuni, e delle province per i comuni inferiori a 40.000 abitanti, il controllo del rendimento degli impianti termici. Tale convenzione, con finanziamento commisurato all'effettivo introito derivante al Comune dall'attività, aveva una durata iniziale sino al 31 agosto 2013, ed è stata prorogata attualmente fino al 31 agosto 2014. Nel 2011 sono stati messi a punto gli aspetti operativi, di comune accordo con gli uffici comunali, è stato effettuato il training del personale preposto ai controlli e definiti gli aspetti organizzativi con la dotazione di appositi strumenti informatici necessari per svolgere l'attività, poi avviata nel 2012. Nel periodo gennaio - dicembre 2013 sono stati eseguiti oltre 760 controlli agli impianti; nel 2014, fino al 31 agosto, si prevede lo svolgimento di circa ulteriori 500 verifiche.

 

Progetto di riqualificazione dell'edilizia scolastica

Nel 1° semestre del 2013 è stata data attuazione ad una convenzione, stipulata con il Comune nel dicembre 2012, per la verifica della prefattibilità del "Progetto scuole" che prevede interventi di recupero e/o nuova costruzione di edifici scolastici sulla base di un Protocollo d'Intesa sottoscritto dal Comune di Bologna con il Ministero dell'Istruzione. Lo studio ha confermato la fattibilità dell'operazione anche attraverso la costituzione di uno specifico Fondo immobiliare. Il Comune, con una nuova convenzione del dicembre 2013, ha quindi incaricato la società di predisporre gli atti e gli adempimenti necessari per la procedura di evidenza pubblica per la individuazione della Società di Gestione del Risparmio (SGR) deputata alla costituzione e gestione del Fondo. E' previsto che detta attività si concluda entro il 2014.

 

Collaborazione con la società Autostazione

Nel corso del 2013, dietro espressa autorizzazione del Comune di Bologna, è stata stipulata una convenzione con la società Autostazione di Bologna (interamente partecipata da Comune e Provincia di Bologna) per lo svolgimento di servizi di supporto al RUP nell'ambito degli interventi di manutenzione e riqualificazione del complesso immobiliare dell'autostazione. L'attività, che riveste caratteri marginali rispetto all'attività complessiva della società, dovrebbe concludersi entro l'anno 2014.

 

 

 


Università di Bologna

Interventi nel settore fotovoltaico

Nel 2011 la società Finanziaria ha sottoscritto con l'Università di Bologna una convenzione operativa preliminare che prevedeva l'impegno della società a progettare e realizzare impianti fotovoltaici su diversi coperti di edifici universitari a fronte della gestione ventennale degli stessi e della titolarità dell'energia elettrica prodotta, con il riconoscimento di una percentuale del prezzo dell'energia a favore dell'Università per ogni anno di gestione. La potenzialità elettrica, installata su circa 9.500 m2 di pannelli in quattro plessi, è pari a circa 1.190 kW, con una produzione annua stimata di 1.300.000-1.400.000 kWh. Il tutto secondo un piano economico-finanziario elaborato dalla società, che prevedeva un investimento di circa 3.100.000 €, tra il 2011 e il 2012, il cui rientro, derivante dai ricavi provenienti dall'erogazione da parte del GSE del contributo del "conto energia" e dalla remunerazione della cessione dell'energia prodotta, è previsto nell'arco ventennale di durata della convenzione definitiva successivamente stipulata con l'Università. La società ha quindi provveduto ad elaborare il progetto definitivo di quattro impianti in altrettanti complessi universitari, ad acquisire le autorizzazioni, ad espletare tutte le procedure di selezione dell'impresa installatrice; i lavori, completamente autofinanziati, si sono conclusi nel giugno del 2012. Dal mese di luglio 2012 gli impianti hanno iniziato a produrre energia elettrica, con risultati che stanno rispecchiando fedelmente le previsioni progettuali: nel corso del 2013 sono stati prodotti circa 1.349.000 kWh, nel 2014 e seguenti si prevede di mantenere la produzione sugli stessi livelli, salvo una graduale riduzione dovuta all'usuale degrado dei pannelli.

 

Insediamenti universitari al Navile della Facoltà di Chimica Industriale, dei corsi di laurea di Chimica e di Astronomia e dell'Osservatorio Astronomico

Alla società Finanziaria è stato a suo tempo demandato il compito di svolgere la direzione lavori, l'assistenza, la contabilità ed il coordinamento della sicurezza, in tutte le specializzazioni coinvolte quali edilizia, strutture e impianti. Nel 2010 è stata avviata la realizzazione dei lavori, dell'importo complessivo di circa 72 milioni di euro, relativi a sette edifici di varie dimensioni per complessivi 38.000 m2 di superficie utile netta destinata ad aule, laboratori didattici e di ricerca, uffici, studi, servizi per studenti e professori, su un'area di complessivi 78.000 m2 di superficie territoriale. L'esecuzione era prevista in 4 anni ma, appena iniziati, i lavori si sono dovuti interrompere a causa della crisi aziendale dell'impresa mandataria del raggruppamento appaltatore. Dopo una complessa vicenda legale e amministrativa che ha impegnato l'Università, ed alla gestione della quale ha collaborato attivamente la società Finanziaria, detti problemi si sono avviati a soluzione nei primi mesi del 2012 e l'esecuzione dei lavori è ripresa a fine giugno dello stesso anno con il subentro di una nuova impresa. Il cantiere ha potuto così dispiegare la propria attività, che sta procedendo regolarmente. Nel contempo, su richiesta dell'Università, la società ha elaborato uno studio di fattibilità allo scopo di verificare la possibilità di inserire nel complesso i dipartimenti di Farmacia e Biotecnologia, prevedendo una completa ridefinizione delle destinazioni delle diverse unità edilizie da realizzare, rispetto a quanto originariamente previsto in progetto. Nel corso del 2013 sono stati eseguiti lavori per oltre 6.000.000 € + IVA.

 

Insediamenti universitari di parte della Facoltà di Ingegneria nella zona del Lazzaretto-Bertalia

Iil previsto insediamento è articolato in due interventi successivi: il primo, relativo alla realizzazione dei dipartimenti di Ingegneria Chimica e Gestionale, è stato ultimato dalla società Finanziaria nel 2007, mentre per il secondo si è conclusa la progettazione esecutiva di un primo stralcio ed è stata ultimata la progettazione definitiva del secondo stralcio. Il primo stralcio, dell'importo di circa 56.000.000 €, è relativo alla realizzazione di tre edifici: il primo (A) ospita la biblioteca, l'aula magna e servizi vari, il secondo (C) le sedi dei Dipartimenti di Ingegneria meccanica ed energetica ed il terzo (B) aule e servizi per gli studenti, il tutto per complessivi 55.400 m2 di superficie lorda complessiva. Il secondo stralcio (D), dell'importo di 43.000.000 €, è relativo ai Dipartimenti di Architettura e di Ingegneria strutturale. La società ha prestato la propria collaborazione tecnica e amministrativa all'Università per l'organizzazione generale di questo importante programma realizzativo, connesso strettamente alla programmazione dell'urbanizzazione del comparto Lazzaretto-Bertalia; in particolare sono stati redatti anche gli studi preliminari per un edificio a servizio dello studentato universitario previsto nel piano particolareggiato del comparto.
Nel 2013 l'Università ha informato il Comune che, in base al recente adeguamento dei propri programmi immobiliari alle effettive disponibilità di investimenti, ritiene di rinunciare alla realizzazione del lotto D (Dipartimenti di ingegneria strutturale e di architettura) e dell'edificio dell'Aula Magna (lotto A) Ha inoltre deciso di realizzare tramite finanza di progetto una parte dell'edificio Aule Comuni.

 

 

 


Camera di Commercio

Interventi di manutenzione straordinaria agli impianti tecnologici del Palazzo Affari e del Palazzo della Mercanzia

La Camera di Commercio di Bologna ha stipulato nel 2012 con la società Finanziaria una convenzione per lo svolgimento di attività tecniche attinenti sia le opere edili che gli impianti per l'attuazione di interventi di manutenzione straordinaria e ristrutturazione della sede storica di piazza della Mercanzia, del Palazzo Affari di piazza Costituzione e di altri immobili di proprietà dell'Ente. Tale convenzione ha validità dal 2012 sino al 2014 e fa seguito ad analoghe convenzioni stipulate per gli anni precedenti. Nel corso del 2013 sono state effettuate la progettazione e la direzione di lavori di bonifica della sottocentrale del Palazzo degli Affari, è stata progettata e realizzata la manutenzione straordinaria degli impianti della sede di Imola ed è stata completata la progettazione dei lavori di manutenzione straordinaria e della manutenzione ordinaria pluriennale del palazzo Affari, nonché altre attività tecniche minori. L'importo dei lavori progettati è di circa 1.150.000 €.

 

Verifica della situazione statica del portico del Palazzo della Mercanzia

Nel corso dell'anno 2012 la società ha provveduto ad elaborare un piano di controlli strutturali sulla situazione statica delle colonne del loggiato anteriore dello storico Palazzo della Mercanzia, uno dei più importanti edifici medioevali di edilizia civile esistenti in Italia. E' stata data quindi attuazione a tale piano con una serie di complessi monitoraggi, effettuati da ditta specializzata appositamente incaricata, sotto la direzione e l'analisi tecnica dei risultati da parte della società. Ultimata questa prima fase di controlli, sulla base delle risultanze emerse è in corso di predisposizione il relativo progetto di intervento, in collaborazione anche con la Soprintendenza ai Beni Architettonici.

 

 

 


Regione Emilia-Romagna

Realizzazione del Tecnopolo di Bologna nell'area dell'ex-Manifattura Tabacchi di Via Stalingrado

Per la realizzazione di questa rilevante infrastruttura per l'innovazione, la ricerca ed il trasferimento tecnologico, nel 2009 è stata sottoscritta con la Regione una convenzione che demandava a Finanziaria Bologna Metropolitana il coordinamento generale e l'espletamento delle attività tecniche necessarie nella prima fase progettuale e realizzativa. Nell'ambito di tale attività la società ha elaborato un Documento Preliminare alla Progettazione che è stato posto come base per la gara di progettazione dell'intero complesso, indetta dalla Regione nel febbraio 2011. L'investimento complessivo per la realizzazione del Tecnopolo è stato stimato attorno a 200 milioni di €. Nel 2012 è stato completato, con la partecipazione della società, il Concorso internazionale di progettazione, alla quale hanno preso parte nove qualificati studi di architettura, italiani e stranieri, di fama internazionale. La gara si è conclusa nell'estate 2012 con l'individuazione, quale vincitore, del gruppo di progettazione guidato dallo studio GMP di Amburgo. Successivamente la Regione ha incaricato la società Finanziaria di svolgere le attività tecnico-amministrative, ivi compresa l'elaborazione del Piano Economico-Finanziario, necessarie per la predisposizione, previa una attenta operazione di verifica del mercato finanziario, di un bando di gara per la realizzazione di un primo lotto del complesso (sede di ENEA, laboratori Istituto Ortopedico Rizzoli, sede di ARPA Regionale e Meteo, uffici e sala operativa della protezione civile regionale) tramite appalto diretto, e di un secondo, più modesto lotto (laboratori CIRI dell'Università, sede di LEPIDA, sede di ASTER, aree per ristorazione e attività commerciali) tramite lo strumento del Project Financing. Nel corso del 2013 sono stati sviluppati i relativi adempimenti, sia tecnici che amministrativi, per lo sviluppo della progettazione, con il coinvolgimento dello studio GMP, vincitore del concorso, degli enti insediandi, per la verifica delle effettive esigenze, e degli enti di controllo (Soprintendenza, Comune, ASL e Vigili del Fuoco), relativamente a questi due primi lotti di intervento individuati dalla Regione Emilia-Romagna, per un investimento complessivo di circa 70.000.000 €. Le relative attività sono in corso di svolgimento.

 

Tecnopolo nell'Area di Ricerca del CNR di Bologna

Nel 2013 è stata stipulata una convenzione mediante la quale la Regione demanda alla società la progettazione definitiva completa e coordinata relativa ad un edificio, finanziato dalla Regione stessa, che ospiterà due gruppi di ricerca del CNR attivi nell'ambito del progetto per la realizzazione dei Tecnopoli a livello regionale, ed una consulenza in merito ad una serie di interventi sui laboratori esistenti. Il costo di costruzione dell'edificio, della superficie lorda totale di circa 900 m2 su due piani fuori terra, e degli interventi ad esso collegati, è previsto pari a circa 2.100.000 €. La progettazione degli interventi sugli edifici esistenti si è conclusa nell'anno 2013 e quella relativa al nuovo edificio è in corso, per concludersi entro aprile 2014.

 

Attività emergenziali a seguito del terremoto del maggio 2012

Il Presidente della Regione/Commissario delegato ha affidato alla società, tramite apposite successive convenzioni, il compito di direzione completa dei lavori dei seguenti interventi connessi alla ricostruzione post terremoto:
- costruzione di 28 Edifici Scolastici Temporanei prefabbricati in vari comuni delle province di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Ferrara, per un importo dei lavori di circa 43.000.000 €. I lavori, iniziati nel mese di agosto 2012, sono stati terminati gradualmente e definitivamente conclusi nel mese di novembre 2012 con alcune code nell'anno 2013 per varianti e aggiunte; attualmente sono in corso i relativi collaudi e attività amministrative di chiusura contabile e amministrativa dei contratti;
- realizzazione di circa 1.000 Moduli Abitativi Rimovibili e delle connesse 9 aree urbanizzate, per l'alloggio di famiglie restate senza tetto in otto comuni della provincia di Modena, per un importo dei lavori di circa 53.000.000 €. I lavori sono iniziati nel mese di settembre 2012 e si sono conclusi gradualmente a partire dalle festività natalizie 2012 fino ai primi mesi del 2013;
- realizzazione di 9 Edifici Municipali Temporanei e di un edificio per l'Arma dei Carabinieri, in sette comuni delle province di Modena e Ferrara, per un importo dei lavori di circa 28.000.000 €. Le aree sono state consegnate alle imprese appaltatrici all'inizio del mese di dicembre 2012 ed i lavori sono stati conclusi nell'anno 2013;
- realizzazione di 23 Palestre Scolastiche Temporanee nei comuni delle province di Modena e Bologna, per un importo dei lavori di circa 28.000.000 €. Le aree sono state consegnate alle imprese nei primi mesi del 2013 ed i lavori si sono svolti e sono gradualmente terminati nel corso dell'anno 2013, restando da ultimare nel 2014 alcuni cantieri interessati da modifiche e ampliamenti;
- realizzazione, in tre gruppi separati, di 24 Edifici Pubblici Temporanei di varie tipologie (palestre, municipi, scuole, biblioteche, magazzini, ecc.) in vari comuni delle province di Modena, Bologna e Ferrara per un importo di circa 30.000.000 €. I lavori sono iniziati verso la fine dell'anno 2013 e si concluderanno nel corso del 2014.

L'attività relativa a questi interventi, avviata nell'agosto 2012 in una situazione di estrema urgenza, è proseguita per l'intero 2013 in stretto rapporto con i comuni interessati, le aziende erogatrici di pubblici servizi, le autorità scolastiche, l'agenzia del Demanio, le commissioni di collaudo in corso d'opera e la struttura tecnica del Commissario Delegato.
Al 31/12/2013 risultavano in corso o conclusi circa 70 Cantieri, per un importo complessivo di lavori diretti pari a oltre 140 milioni di €. La collaborazione dovrebbe concludersi nel 2014, salvo l'attività di verifica delle manutenzioni agli alloggi temporanei che si potrarrà fino al 2016.

 

Consulenza per la realizzazione del "MAP Service"

Nel 2011 è stata stipulata apposita convenzione tra la Regione Emilia-Romagna e la società Finanziaria per fornire supporto al RUP della Regione per la progettazione e direzione lavori degli impianti per il completamento di alcuni locali al grezzo da destinare a Map Service nell'edificio di via Aldo Moro 30 di proprietà della Regione medesima. Tale incarico faceva seguito all'attività svolta in precedenza dalla società di coordinamento della progettazione e della Direzione dei lavori di ristrutturazione interna e di adeguamento normativo dell'intero edificio di via Aldo Moro 30, terminati nel 2009. Nel 2013 è stata completata l'attività di supporto per la Direzione dei lavori svolta da parte della Regione.

 

 

 


Altre attività

Gestione della Centrale ElettroTermoFrigorifera della Zona Fieristico-Direzionale di Bologna

La società Finanziaria, per conto della Comunione Immobiliare proprietaria (di cui, oltre alla stessa società, fanno parte accanto ad altri soggetti privati, il Comune di Bologna, la Regione Emilia-Romagna e la CCIAA di Bologna), cura, per espressa previsione statutaria, la gestione e la manutenzione ordinaria e straordinaria della centrale, che fornisce energia termica e frigorifera al quartiere fieristico e a tutti gli edifici della zona direzionale e produce energia elettrica in cogenerazione da immettere nella rete. La centrale ha una potenza termica di 45 MW, di cui 8 in cogenerazione, una potenza frigorifera di 35 MW, ed una potenza elettrica di 4,2 MW; eroga mediamente ogni anno 28 GWh di energia termica, 12 GWh di energia frigorifera e 10 GWh di energia elettrica in cogenerazione. Nel 2010 sono stati completati gli allacciamenti alla centrale degli ultimi previsti edifici e completati i lavori di rinnovo dei gruppi frigoriferi più datati. Nel corso del 2013, oltre alla consueta attività di gestione e manutenzione ordinaria e straordinaria della centrale, sono stati eseguiti gli studi preliminari e le valutazioni economiche nonché un articolato programma relativo a significativi interventi di rinnovo delle apparecchiature più obsolete, in attuazione di una previsione già approvata dalla Comunione degli utenti nel 2008, ed al contestuale studio di ipotesi di potenziamento della centrale stessa per l'allacciamento del Tecnopolo, secondo quanto previsto nel documento preliminare di progettazione a base del concorso di progettazione. Nel 2014, se la Comunione e la Regione confermeranno l'attuazione del programma, dovrà essere svolta una importante attività di progettazione e l'affidamento dei lavori più urgenti. L'importo di tali opere è di circa 13.000.000 € e verrà portato a compimento nel 2017-2018.

 

 

Attività di supporto al Consorzio Energia Fiera District

Con la realizzazione dell'impianto di cogenerazione della centrale, ultimato nel 2000, gli utenti della stessa hanno costituito un consorzio, denominato Consorzio Energia Fiera District e di cui fa parte anche la società Finanziaria, per l'acquisto dell'energia elettrica sul libero mercato. Tuttora il Consorzio, a cui si sono via via aggregati altri soggetti (in particolare nel 2012 la società Aeroporto di Bologna), provvede annualmente alla stipula dei contratti per l'acquisto dell‘energia elettrica per l'anno successivo. La società Finanziaria cura gli aspetti operativi e gestionali del Consorzio (che non ha una struttura propria) e provvede per conto del Consorzio stesso ad espletare gli atti istruttori per la gara di fornitura, ad effettuare le analisi e le operazioni di valutazione delle offerte e ad adempiere a tutti gli atti contrattuali e formali necessari per le forniture ai singoli consorziati.

 

Realizzazione di un impianto fotovoltaico sul coperto della Centrale

Un altro intervento nel settore della produzione di energia fotovoltaica, seppure di entità molto più contenuta di quello universitario, è stato realizzato, su progetto predisposto dalla società Finanziaria, per la installazione di un impianto fotovoltaico sul coperto della centrale elettrotermofrigorifera. La potenzialità elettrica, installata su circa 160 m2 di pannelli, è pari a circa 20 kW, con una produzione annua di circa 21.000 kWh. Il tutto secondo un piano economico-finanziario elaborato dalla società che contempla - a fronte di un investimento di circa 62.000 € per la progettazione e realizzazione dell'impianto - la gestione ventennale con incasso dei relativi proventi ed incentivi. L'impianto è stato realizzato nel corso dell'anno 2011 e sta regolarmente funzionando dall'inizio del 2012, con risultati congruenti con le previsioni progettuali ed una produzione, nel 2013, circa pari a 23.200 kWh.

 

Adempimenti connessi con il terreno di proprietà sito nel compendio del Lazzaretto-Bertalia

La società è proprietaria di un lotto di terreno ricompreso nel Piano Particolareggiato dell'area Bertalia-Lazzaretto; è pertanto anche uno dei Soggetti Attuatori del Piano, ed il lotto di cui è proprietaria è ricompreso tra quelli in prima fase di attuazione per i quali sono già state avviate tutte le attività tecniche ed amministrative per la realizzazione delle opere di urbanizzazione interrate a rete. Nell'ambito delle proprie finalità istituzionali, la società ha svolto, negli anni 2011 e 2012, previa specifica ed apposita deliberazione assembleare ai sensi di Statuto, tutte le attività tecniche, economiche ed amministrative finalizzate all'alienazione del lotto. In particolare, con l'ausilio dell'Agenzia del Territorio, sono state svolte diverse e complesse stime comparative per individuare al meglio il valore di mercato del lotto, sia nell'ipotesi di una vendita frazionata che di una vendita unitaria, ipotizzando diversi scenari nell'attuale situazione di continua evoluzione del mercato immobiliare. Inoltre sono state svolte simulazioni economiche preliminari e verificati in maniera approfondita tutti gli aspetti legali e amministrativi. Completate le stime, è stato predisposto un avviso ed effettuata una procedura con criteri di evidenza pubblica, che peraltro non ha portato alla presentazione di proposte di acquisto.

 

 

 


PROGRAMMAZIONE PER IL TRIENNIO 2014-2016


Comune di Bologna

Piano particolareggiato Bertalia-Lazzaretto

Una volta sottoscritta la nuova convenzione, la società proseguirà con la progettazione esecutiva delle opere di urbanizzazione a rete sotterranee, che verrà predisposta, in relazione all'effettivo svilupparsi dell'insediamento, in alcuni stralci successivi e, dopo l'approvazione del progetto ed a conclusione della gara d'appalto, provvederà alla relativa direzione lavori (anni 2014-2016). L'importo complessivo delle opere che saranno così progettate è di oltre 8.000.000 di €. La società proseguirà inoltre l'attività di sostegno ai RUP, su temi quali il coordinamento delle esigenze cantieristiche (ivi incluse le ricerche archeologiche e la bonifica da ordigni bellici), la verifica, il controllo e il monitoraggio delle fasi attuative, il coordinamento generale delle opere di urbanizzazione primaria (anche quelle di competenza dei lottizzanti), la verifica di congruità degli importi dei lavori, il risanamento della cava Bertalia, l'interramento delle linee elettriche ad alta tensione e il coordinamento con il realizzando "People mover". E' inoltre previsto che la società provveda, secondo le specifiche direttive che le saranno impartite dal Comune di Bologna, alla redazione della prevista variante al Piano Particolareggiato, da ultimarsi nel corso del 2014.

 

Progetto di riqualificazione dell'edilizia scolastica

Nel corso del 2014 verrà data attuazione alla convenzione che prevede lo svolgimento delle attività di supporto tecnico ed amministrativo finalizzato alla predisposizione degli atti della procedura di evidenza pubblica per la individuazione della Società di Gestione del Risparmio (SGR) deputata alla costituzione e gestione di uno specifico Fondo immobiliare denominato "Fondo Scuole" per l'ammodernamento e la nuova realizzazione di edifici scolastici. Si può prevedere anche un possibile successivo coinvolgimento della società nella sorveglianza in corso di costruzione delle nuove scuole.

 

Controlli sugli impianti termici ai sensi della legge 10/91 e del DPR 412/93

Anche per l'anno 2014 proseguirà questa attività, con le modalità organizzative ed operative sperimentate con successo negli anni precedenti, secondo i termini della convenzione in essere in scadenza al 31/8/2014, salvo la prevista possibilità di un'eventuale proroga fino a ulteriori due anni. Nel corso del 2014 è prevista l'effettuazione di circa 500 verifiche relative alla stagione invernale 2013-2014.

 

Collaborazione con la Società Autostazione di Bologna

Nel 2014 è prevista la conclusione dell'attività di supporto al RUP della società Autostazione per lo svolgimento delle attività tecniche necessarie alla riqualificazione del complesso immobiliare dell'autostazione stessa, per un importo di lavori di circa 7.000.000 €.

 

Ex-Manifattura Tabacchi nel centro della città

Nell'area, attualmente nota come "Manifattura delle Arti", sono state da tempo ultimate, con la collaborazione della società, strutture comunali e insediamenti universitari, per un importo complessivo dei lavori di circa 42.000.000 €; restano da definire, da parte del Comune, le modalità operative relative agli interventi residui (palazzina di via Azzo Gardino, sistemazione di Largo Caduti del Lavoro e mura di Porta Lame), per i quali la società dovrà provvedere alla progettazione ed alla relativa Direzione Lavori (2014-2015).

 

 

 


Università di Bologna

Interventi nel settore fotovoltaico

Proseguirà la gestione ventennale degli impianti fotovoltaici realizzati (2013-2032); per il 2014 è prevista la produzione complessiva di circa 1.400.000 kWh, e quantità analoghe per gli anni successivi, a meno del previsto degrado dei moduli fotovoltaici.

 

Insediamenti universitari al Navile della Facoltà di Chimica Industriale, dei corsi di laurea di Chimica e di Astronomia e dell'Osservatorio Astronomico

Proseguirà l'attività di direzione lavori e coordinamento della sicurezza dell'importante e impegnativo intervento; nel corso del 2014 è prevista la realizzazione di lavori per circa 9.000.000 € + IVA, nel 2015 per circa € 14.000.000 e nel 2016 per circa € 16.000.000. Nel contempo la società proseguirà la progettazione di diverse varianti in corso d'opera, che riguardano il corpo delle Aule Comuni, l'ex Fornace Gallotti, il piano terreno dell'edificio del dipartimento di Astronomia, la revisione progettuale della Centrale Poliservizi di tutto il complesso e l'adeguamento delle strutture portanti di tutti gli edifici alle norme tecniche per le costruzioni del 2008. Qualora l'Università decidesse di dare corso, come probabile, alle risultanze dello studio di fattibilità relativo all'insediamento di Farmacia e Biotecnologia, si renderà necessario predisporre la conseguente variante progettuale. Il valore delle varianti, non ancora ovviamente definito, sarà comunque di rilevante entità.

 

Insediamenti universitari di parte della Facoltà di Ingegneria nella zona del Lazzaretto

Nel corso dell'anno 2014 non sono al momento prevedibili attività tecniche da parte della società. E' peraltro ipotizzabile un suo coinvolgimento nella fase di attuazione del Dipartimento DIEM-DIENCA che seguirà questa prima fase.

 

 

 


Camera di Commercio di Bologna

Interventi di manutenzione straordinaria agli impianti tecnologici del Palazzo Affari e del Palazzo della Mercanzia

Nel 2014 è previsto il completamento della direzione dei lavori di bonifica della centrale fluidi del Palazzo Affari e l'avvio della direzione dei lavori pluriennali di manutenzione straordinaria e di manutenzione ordinaria del Palazzo Affari, per un importo dei lavori paragonabile a quello dell'anno precedente. Nel 2014 e nei quattro anni seguenti verrà svolta la direzione dei lavori di manutenzione straordinaria pluriennale. E' inoltre iniziata una attività progettuale per il rifacimento dei cupolini della copertura della sala borsa del Palazzo Affari, per la bonifica dalle fibre minerali e per l'adeguamento normativo dell'autorimessa sotterranea del Palazzo Affari; di tali interventi la società curerà anche la Direzione dei Lavori. L'importo preventivato dei lavori è di circa
€ 1.000.000.

 

 

Verifica della situazione statica del portico del Palazzo della Mercanzia

Una volta completata la progettazione esecutiva dell'intervento (2014), si potrà dare corso - secondo le decisioni che assumerà la Camera di Commercio - ai previsti lavori di consolidamento.

 

 

 

 


Regione Emilia-Romagna

Realizzazione del Tecnopolo di Bologna nell'area dell'ex-Manifattura Tabacchi di Via Stalingrado

Nel 2014 si continuerà a dare corso alla convenzione stipulata nel mese di settembre 2013 per la promozione di questa rilevante infrastruttura, mediante la predisposizione del bando di gara per la realizzazione del 1° e del 2° lotto previsti, rispettivamente secondo il modello dell'appalto e della concessione di costruzione e gestione. Per lo svolgimento di tale attività alla società Finanziaria sono stati assegnati compiti sia in ambito economico-finanziario (analisi economico-finanziaria del progetto, advisoring del mercato e supporto alle fasi conclusive degli accordi con gli insediandi), che in ambito amministrativo-procedurale (predisposizione del bando, segreteria della commissione di gara), sia infine in ambito tecnico-realizzativo (esame e riscontro del progetto vincitore in relazione alle aggiornate esigenze e verifica della soluzione con gli enti di controllo, sviluppo della progettazione definitiva del primo lotto attuativo in collaborazione con il gruppo di progettazione vincitore del concorso, supporto al RUP per l'analisi di valore di immobili), segreterie delle indicende gare d'appalto e di concessione di costruzione e gestione dei due primi lotti attuativi.

 

 

Realizzazione di una infrastruttura del Tecnopolo nell'Area di Ricerca di Bologna del CNR

Nella prima metà del 2014 verrà completata la progettazione definitiva del nuovo edificio destinato a sede del centro di ricerca AMBIMAT, costituito dai laboratori MISTER-R e PROAMBIENTE, per un importo complessivo di lavori presunto in circa 2.100.000 €.

 

Attività emergenziali a seguito del terremoto del maggio 2012

Sulla base delle convenzioni già stipulate con il Presidente della Regione/Commissario delegato è previsto lo svolgimento nel 2014 delle attività di direzione lavori dei seguenti interventi:
- costruzione di 28 Edifici Scolastici Temporanei prefabbricati: verranno conclusi i relativi collaudi;
- realizzazione di circa 1.000 Moduli Abitativi Rimovibili e delle 9 connesse aree urbanizzate: verranno conclusi i relativi collaudi; inoltre verrà dato corso alla prevista verifica delle opere di manutenzione, che terminerà nel 2016;
- realizzazione di 9 Edifici Municipali Temporanei: verranno conclusi i relativi collaudi;
- realizzazione di 23 palestre scolastiche temporanee: verranno conclusi i lavori nonché i relativi collaudi;
- realizzazione di 24 edifici pubblici temporanei: verranno conclusi i lavori nonché i relativi collaudi.
Le attività dovrebbero concludersi in gran parte entro la prima metà del 2014, salvo modeste code per l'ultimazione di collaudi e rendiconti tecnico-amministrativi, nonché dell'attività di verifica delle manutenzioni dei moduli abitativi.

 

 

 

 


Altre attività

Gestione della Centrale ElettroTermoFrigorifera della Zona Fieristico-Direzionale di Bologna

La società Finanziaria proseguirà con la gestione e la manutenzione ordinaria e straordinaria dell'impianto (2014-2020). Nel corso dell'anno verrà anche dato sviluppo definitivo agli studi progettuali relativi all'ipotesi di allacciamento alla centrale del Tecnopolo e di potenziamento conseguente della stessa, dando seguito contestuale al programma pluriennale, approvato dalla Comunione degli Utenti, di rinnovo delle apparecchiature più obsolete, ed in particolare di alcuni gruppi frigoriferi e di due dei quattro generatori di vapore. Nel 2014 è prevista la produzione da parte della centrale di circa 28 GWh di energia termica, 12 GWh di energia frigorifera e 10 GWh di energia elettrica, e di quantità analoghe per ogni anno nel biennio successivo.

 

Gestione dell'impianto fotovoltaico sul coperto della Centrale

Proseguirà la gestione dell'impianto (2014-2031), con una produzione prevista di circa 20.000 kWh mediamente per ogni anno.

 

Consorzio Energia Fiera District

Proseguirà anche nel 2014 e negli anni successivi l'attività di supporto operativo al Consorzio per l'acquisto sul mercato dell'energia elettrica necessaria ai Consorziati; la prevista fornitura di energia elettrica al Consorzio per il 2014 ammonta a circa 52 GWh.

 

Terreno di proprietà nel comparto Bertalia-Lazzaretto

Nel triennio 2014-2016 occorrerà riprendere in considerazione l'ipotesi di alienazione (anche frazionata) del lotto, in relazione ai programmi realizzativi del comparto ed in particolare del previsto avvio della costruzione delle opere di urbanizzazione a rete.